Disintossicazione ultra rapida – Come funziona | Clinica Dr Vorobjev
  • Srpski jezik
  • Engleski jezik
  • Francuski jezik
  • Nemački jezik
  • Ruski jezik
  • Španski jezik
  • Italijanski jezik
  • Bugarski jezik
  • Grčki jezik
  • Araapski jezik
  • Iranski jezik
  • Albanski jezik
Menu
Menu

13 Settembre, 2021

Disintossicazione ultra rapida

Quando una persona cerca improvvisamente di interrompere l’assunzione di oppiacei senza l’aiuto di medici esperti, la crisi di astinenza porta molto spesso a una ricaduta. Ogni tossicodipendente che ha cercato di “abbandonare” le droghe può testimoniare che questo può essere un processo molto doloroso e pericoloso.

I sintomi della crisi di astinenza possono essere alleviati dall’uso di oppioidi sintetici come il metadone o la buprenorfina, ma i programmi di disintossicazione che includono la sostituzione degli oppioidi presentano due inconvenienti significativi. In primo luogo, aumentano la durata della disintossicazione, che spesso rende estenuante l’intero processo di recupero. In secondo luogo, comportano l’uso di oppiacei. Entrambi questi fattori aumentano le possibilità che il tossicodipendente ritorni a fare uso di droghe molto presto.

D’altra parte, una procedura come la disintossicazione ultra rapida da oppioidi (UROD) utilizza nuovi tipi di farmaci per rendere il processo di disintossicazione meno dannoso per l’organismo del paziente, eliminando i sintomi di una crisi di astinenza. Attualmente, la sua popolarità nel mondo sta crescendo a causa dell’alto tasso di ricaduta associato ai metodi di disintossicazione più tradizionali.

Continua a leggere per saperne di più sulla procedura UROD e perché è così efficace come metodo di disintossicazione dalle droghe. Questo articolo ti aiuterà anche a conoscere i possibili rischi di questa procedura e cosa fare al termine del processo di disintossicazione.

Dispositivi medici presso il centro di trattamento delle dipendenze, che vengono utilizzati durante le procedure di diagnostica e trattamento.

La differenza tra le procedure UROD e ROD

La disintossicazione ultra rapida da oppioidi (UROD) è molto simile alla disintossicazione rapida da oppioidi (ROD). Le principali differenze sono la velocità del processo e la possibilità di sperimentare sintomi di astinenza.

In una procedura ultra rapida di disintossicazione da oppioidi, al paziente vengono somministrati farmaci per accelerare il processo di disintossicazione, e vengono utilizzati anche farmaci che contribuiscono ad alleviare i sintomi di astinenza o, talvolta, di sedazione da lieve a grave.

In una procedura di disintossicazione ultra rapida da oppioidi, i pazienti vengono solitamente posti sotto anestesia in modo che siano completamente privi di conoscenza, dopodiché vengono somministrati oppioidi bloccanti che costringono l’organismo a liberarsi del farmaco. Dopo il risveglio, i pazienti avvertono sintomi della crisi di astinenza significativamente meno pronunciati.

Entrambi questi metodi di disintossicazione aiutano l’organismo a liberarsi dagli oppioidi più velocemente del solito, rendendo la crisi di astinenza meno insopportabile, ma il metodo UROD si distingue per la sua velocità e la sua natura completamente indolore.

Prenota un consulto online gratuito per scoprire come superare la disintossicazione in modo sicuro e indolore >>>

Procedura di disintossicazione ultra rapida

Una dipendente da oppioidi durante la procedura UROD.

Prima che la procedura inizi, vengono effettuati test diagnostici sui pazienti per valutare le loro condizioni fisiche e psicologiche e per accertarsi che siano candidati adatti alla procedura UROD. Solo quando la procedura è considerata accettabile per il paziente, viene eseguita la disintossicazione.

La popolarità della disintossicazione ultra rapida da oppiacei è dovuta alla velocità della procedura stessa, all’assenza di sintomi di astinenza e all’assenza di dolore che deriva dalla disintossicazione graduale.

Con la disintossicazione ultra rapida, al paziente viene somministrata un’anestesia generale e viene somministrato un antagonista degli oppioidi. Gli antagonisti degli oppioidi agiscono legandosi ai recettori degli oppioidi senza attivarli. Questo blocca gli effetti degli oppioidi e non provoca effetti euforici, a differenza degli oppioidi agonisti, che attivano i recettori degli oppioidi nel cervello.

 Sia il naltrexone che il naloxone sono antagonisti degli oppioidi utilizzati nel trattamento dell’astinenza da droghe. Pertanto, il naltrexone blocca efficacemente gli effetti dell’eroina e di altri oppioidi attraverso l’inibizione dei recettori, ma poiché questo farmaco non ha effetti da oppioide agonista, non bisogna abusarne.

La procedura di disintossicazione ultra rapida avviene mentre il paziente dorme. La maggior parte dei sintomi della crisi si manifesta mentre il paziente è sotto anestesia e, di conseguenza, non avverte dolore o disagio. L’anestesia dura dalle 6 alle 8 ore, e questa procedura viene spesso ripetuta due o tre volte.

Durante l’intero processo di disintossicazione, il paziente viene sorvegliato 24 ore su 24 e viene monitorato al fine di mantenere la sua salute e sicurezza.

La disintossicazione ultra rapida da oppioidi è un’opzione adatta per molti tossicodipendenti. La procedura viene spesso scelta da persone che, di spontanea volontà, senza assistenza medica, hanno cercato di interrompere l’assunzione di oppiacei, ma hanno sperimentato gravi cambiamenti psicologici e fisici, che alla fine li hanno portati a una ricaduta.

Alcuni dei sintomi negativi e dei rischi associati all’auto-disintossicazione sono:

  • Sintomi della febbre
  • Diarrea e dolore gastrointestinale
  • Insonnia
  • Ansia
  • Battito cardiaco accelerato e pressione alta 
  • Forte desiderio di droghe

I sintomi dell’astinenza da oppioidi possono essere intensi e spesso impossibili da tollerare, il che aumenta la probabilità di ricaduta.

Cosa succede dopo la disintossicazione?

La disintossicazione ultra rapida aiuta i pazienti a superare i sintomi peggiori della crisi di astinenza nella fase del sonno, quindi quando il paziente si sveglia, i sintomi fisici della purificazione da oppiacei sono quasi del tutto scomparsi. Anche se alcuni dei sintomi persistono dopo il risveglio, la loro intensità è significativamente ridotta e può essere facilmente controllata con antidolorifici non oppioidi.

Un’esperta di medicina conduce una valutazione di un paziente dopo il trattamento.

Al termine del processo, è probabile che il paziente si sottoponga a un controllo medico e psicologico per valutare la condizione attuale e assicurarsi che la droga non sia presente nel suo organismo. L’assistenza dopo il trattamento e le successive visite in clinica sono altamente raccomandate e sono importanti per mantenere la sobrietà del paziente. Queste visite possono includere consulenza e assistenza psicosociale, oltre alla prescrizione di determinati farmaci.

Il metodo UROD ha dei rischi?

Non si segnalano molti rischi associati alla procedura UROD, ma c’è sempre la possibilità di effetti collaterali come durante qualsiasi intervento medico.

Mentre il paziente è incosciente o dopo il risveglio, potrebbe sperimentare:

  • Sudorazione
  • Nausea
  • Dolori e malesseri muscolari
  • Respiro accelerato o altre anomalie respiratorie
  • Delirio o confusione

Di solito, questi effetti collaterali scompaiono da soli e la loro gravità non è paragonabile ai sintomi di una crisi di astinenza che un paziente potrebbe sperimentare senza sottoporsi alla procedura UROD.

Tasso di successo ed efficacia

La disintossicazione ultra rapida è destinata ai pazienti dipendenti a lungo termine da metadone, morfina solfato, ossicontina, substitolo e altri oppioidi. Le persone che soffrono di queste dipendenze possono sperimentare i sintomi fisici della crisi di astinenza per settimane, il che la rende quasi insopportabile da affrontare.

La disintossicazione ultra rapida ha un alto grado di successo, in quanto gli studi dimostrano che oltre il 75% dei pazienti sottoposti alla procedura di trattamento UROD non ha avuto ricadute dopo 2 anni. Inoltre, la procedura è indolore, veloce e rappresenta la migliore possibilità per le persone di evitare i gravi sintomi fisici e psicologici della crisi di astinenza che devono affrontare per purificarsi.

Se vuoi saperne di più su come liberarti della tua dipendenza ed evitare ricadute, richiedi un consulto online gratuito e confidenziale. Potrai discutere le opzioni di trattamento e i vari risultati con un esperto della clinica >>>

Puoi aspettarti di affrontare i seguenti argomenti:

  1. Come si svolgerà la procedura nel tuo caso?
  2. Il trattamento contribuirà a fermare gli stimoli e a prevenire le ricadute?
  3. Quanto costa il programma e quanto dura?

Molti tossicodipendenti hanno paura di una crisi di astinenza, ma con la disintossicazione ultra rapida possono evitarla in modo indolore. Se tu o un tuo caro siete pronti a ricevere l’aiuto di cui avete bisogno, informatevi sul metodo UROD oggi stesso per prevenire sofferenze inutili e tornare a condurre una vita sana.

Domande frequenti

Le dipendenze da quali sostanze vengono trattate con l’aiuto del metodo UROD?

 La disintossicazione ultra rapida può essere utilizzata per trattare le dipendenze da oppiacei presenti in natura come la morfina e l’eroina, così come gli oppiacei sintetici. Il metodo UROD è adatto ai pazienti dipendenti a lungo termine da metadone, morfina solfato, ossicontina e substitolo.

Ci sono controindicazioni alla disintossicazione ultra rapida da oppiacei?

Sebbene siano stati segnalati pochi rischi associati al metodo UROD, gli effetti collaterali sono sempre possibili durante qualsiasi intervento medico. Prima di essere sottoposto a questa procedura, verranno eseguiti molti test diagnostici per garantire che tu sia un candidato idoneo per il trattamento.

Come mi sentirò durante il trattamento?

Durante la procedura di trattamento, sarai sotto anestesia. Ciò significa che non avvertirai i sintomi di una crisi di astinenza. Il metodo UROD rende più piacevole il processo di disintossicazione e permette di evitare le manifestazioni più dolorose dell’astinenza. Dopo il risveglio, potresti avvertire nausea, confusione, sudorazione, dolore muscolare o polso accelerato per un breve periodo, ma questi effetti collaterali dovrebbero scomparire da soli.

 

Pubblicato 13 Settembre, 2021,
dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

 

Clinica per le malattie da dipendenza Dr Vorobjev

Controllare la tua vita e le aspettative realistiche delle tue sfide quotidiane sono fondamentali per ridurre lo stress.

— Josh Billings
Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button