Dipendenza da Onfi - Come affrontare l’astinenza da clobazam | Clinica Dr Vorobjev
  • Srpski jezik
  • Engleski jezik
  • Francuski jezik
  • Nemački jezik
  • Ruski jezik
  • Španski jezik
  • Italijanski jezik
  • Bugarski jezik
  • Grčki jezik
  • Araapski jezik
  • Iranski jezik
  • Albanski jezik
Menu
Menu

29 Luglio, 2021

Clobazam

Il clobazam, anche comunemente indicato con il nome commerciale di Onfi, è un farmaco a base di benzodiazepine usato principalmente nel trattamento delle convulsioni. Anche se si ritiene che questo farmaco abbia un basso potenziale di dipendenza rispetto ad altri farmaci a base di benzodiazepine, può ancora rappresentare un rischio, soprattutto per coloro che ne fanno un uso scorretto.

Questo articolo ti aiuterà a capire perché il clobazam crea dipendenza e come riconoscere un’overdose. Inoltre avrai una migliore comprensione del processo di trattamento della dipendenza e dei provvedimenti che puoi prendere per liberarti di questo farmaco una volta per tutte.

Cos’è il clobazam (Onfi) e perché crea dipendenza?

Il clobazam è più comunemente usato come terapia aggiuntiva per l’epilessia, il che significa che viene prescritto insieme ad altri farmaci per trattare le crisi associate alla sindrome di Lennox-Gastaut (LGS). Come altri farmaci a base di benzodiazepine, il clobazam funziona attivando i recettori dell’acido gamma-aminobutirrico (GABA) nel cervello, che inibisce la comunicazione tra i neuroni. Questo riduce sia la probabilità che la gravità delle crisi e spesso produce anche un effetto calmante contro l’ansia.

In alcuni casi, l’assunzione di Onfi può anche causare un effetto euforico o sedativo che le persone desiderano replicare, il che può portare all’abuso di droga. Altri fattori che aumentano il rischio di abuso di droga e di dipendenza includono l’assunzione di Onfi più a lungo, più frequentemente, o in dosi più elevate di quanto indicato. Quando il clobazam non viene assunto come prescritto, è molto più probabile che il consumatore sviluppi una tolleranza, nel senso che il suo corpo e il suo cervello si sono abituati al farmaco e progressivamente devono essere consumate dosi più elevate per produrre gli stessi effetti.

 

Un portapillole contenente clobazam e altri farmaci antiepilettici.

 

Quando si sviluppa una tolleranza e il consumatore inizia ad assumere più clobazam di quanto raccomandato, è a rischio di sviluppare una dipendenza, il che significa che può diventare fisicamente e mentalmente dipendente dal farmaco per funzionare normalmente. 

Quando qualcuno ha una dipendenza da droghe, probabilmente sperimenterà sintomi di astinenza nel momento in cui cercherà di smettere, rendendo molto più difficile farlo. Questo è il motivo per cui la tossicodipendenza porta spesso alla dipendenza. Per prevenire la dipendenza, è importante assumere clobazam solo nel modo raccomandato dal medico e menzionare prontamente qualsiasi preoccupazione riguardante la tolleranza o la dipendenza.

Terminologia farmaceutica e gergale del clobazam

Il clobazam è commercializzato con i nomi di Onfi, Sympazan, Frisium e Urbanol, tra gli altri. I nomi dei farmaci disponibili variano a seconda del paese. Il clobazam può essere venduto sotto forma di pillole di forma rotonda o ovale e di colore bianco, o sotto forma di un film orale che si scioglie in bocca.

Poiché il clobazam non è una droga particolarmente conosciuta, non ha molti termini gergali specifici, ma può essere indicato con i nomi di strada associati alle benzodiazepine, tra cui “benzo”, “blues”, “tranquillanti”, “tranks”, “calmanti”, “sonniferi”, “caramelle”, “patatine fritte” e “pali totemici”.

Sintomi e segnali della dipendenza da clobazam (Onfi)

 

Un uomo che soffre di sonnolenza estrema a causa dell’abuso di Onfi.

Anche quando viene assunto secondo le indicazioni, il clobazam può avere alcuni effetti collaterali indesiderati tra cui tremori o instabilità, problemi di coordinazione, sonnolenza ed ipersalivazione. Quando si abusa di Onfi, questi effetti collaterali possono diventare più gravi o possono durare più a lungo di quanto farebbero durante il trattamento normale. Ulteriori sintomi fisici e psicologici dell’abuso di clobazam includono:

  • Capogiri
  • Stanchezza insolita
  • Problemi di coordinazione muscolare
  • Difficoltà di equilibrio
  • Riflessi rallentati
  • Possibili problemi di memoria e riduzione della cognizione del tempo
  • Episodi di confusione e disorientamento
  • Problemi di salute mentale, inclusa una depressione nuova o in peggioramento
  • Possibile riduzione della funzione respiratoria

È probabile che qualcuno che soffre di una dipendenza mostri anche alcuni comportamenti non caratteristici. Avere familiarità con questi comportamenti potrebbe aiutarti a identificare se una persona cara sta attraversando la dipendenza da clobazam, e persino aiutare te a realizzare di avere un problema. Altri segnali comportamentali comuni associati alla dipendenza da clobazam includono:

  1. Assunzione di clobazam in dosi più elevate, più frequentemente o più a lungo di quanto prescritto dal medico.
  2. Rivolgersi a medici diversi per ottenere più ricette di clobazam, o tentare di ottenere il clobazam illegalmente.
  3. Continuare a usare il clobazam pur sapendo che ha un effetto negativo sulla qualità della vita.
  4. Trascurare le responsabilità a casa, a scuola o sul posto di lavoro.
  5. Sperimentare problemi di relazione con i propri cari a causa dell’abuso di clobazam.
  6. Assunzione di clobazam a scopo ricreativo o senza seguire le indicazioni, compresa l’assunzione con altre sostanze per potenziarne gli effetti.
  7. La presenza di sintomi di astinenza quando si cerca di smettere di assumere il clobazam, comprese le voglie estreme di droga.

L’esperienza di ogni individuo con la dipendenza è diversa, e i segnali e i sintomi mostrati da ciascuna persona variano a seconda della gravità della dipendenza, della sua salute fisica e mentale generale, e altro ancora.

Contattaci oggi stesso per farti aiutare a gestire i sintomi della dipendenza da clobazam (Onfi) >>>

Overdose di clobazam (Onfi)

Se assunto in dosi eccessive, il clobazam può causare un’overdose letale. Spesso, la possibilità di overdose è massima subito dopo una ricaduta e quando il clobazam è mescolato con altre sostanze.

Man mano che la tolleranza al clobazam aumenta, il consumatore può assumere dosi sempre più elevate. Cercare di smettere e poi avere una ricaduta può essere pericoloso perché una persona può assumere la dose consumata più di recente, che può essere troppo alta da assimilare dopo che l’organismo non ha più tolleranza alla droga.

Inoltre, la possibilità di overdose è maggiore quando Onfi è mescolato con altre sostanze che deprimono il sistema nervoso centrale come l’alcol, altre benzodiazepine, oppioidi e barbiturici. Queste sostanze hanno effetti simili, e quando vengono mescolate possono causare una grave depressione del sistema nervoso, cosa che può portare a difficoltà di respirazione e altri sintomi di overdose pericolosi. Alcuni segnali di overdose di clobazam (Onfi) includono:

  • Estrema stanchezza
  • Confusione/disorientamento
  • Equilibrio, coordinazione e controllo motorio compromessi
  • Vista annebbiata o doppia
  • Respirazione ridotta o assente
  • Perdita di conoscenza e assenza di reattività
  • Coma

Per prevenire l’overdose, il clobazam deve essere assunto solo secondo le indicazioni e non deve essere mescolato con altre sostanze, a meno che non sia stato approvato dal medico. Il sovradosaggio può essere fatale, e se tu o un tuo caro sospettate di essere in overdose di clobazam, contattate immediatamente il pronto soccorso.

Trattamento per la dipendenza da clobazam (Onfi)

L’astinenza dai farmaci a base di benzodiazepine è spesso sgradevole e può anche essere pericolosa, poiché le crisi di astinenza estreme possono portare a convulsioni. Per questo motivo, si raccomanda che coloro che soffrono di dipendenza da Onfi ricevano un trattamento sotto cure mediche professionali. Questo assicura che la disintossicazione dal clobazam sia più sicura e confortevole possibile, oltre ad offrire al paziente maggiori possibilità di evitare le ricadute e di non tornare ad assumere droghe.

 

Una psicologa aiuta un paziente a comprendere e superare la sua dipendenza

 

Probabilmente, il trattamento della dipendenza da clobazam comprenderà sia una fase di disintossicazione che una vasta gamma di terapie e altri tipi di supporto.

La terapia della dipendenza mentale e il supporto durante e dopo la disintossicazione aiuterà il paziente ad affrontare la sua dipendenza e a lavorare sui problemi di fondo che possono aver giocato un ruolo nel suo abuso di droga. Inoltre, la terapia comportamentale e la terapia di gruppo possono contribuire a insegnare al paziente meccanismi di gestione migliori e fornirgli connessioni all’interno della sua comunità, che lo aiuteranno a sentirsi meno solo nella battaglia contro la dipendenza.

Grazie all’assistenza medica e alle continue sedute con uno psicologo, coloro che una volta soffrivano di dipendenza dal clobazam possono avere maggiori possibilità di rimanere sobri.

Contattaci per un consulto online gratuito per saperne di più sulla dipendenza da Onfi e discutere delle opzioni di trattamento e dei vari risultati con un esperto della clinica >>>

Domande frequenti

Perché il clobazam (Onfi) crea dipendenza?

Assumere il clobazam in modo scorretto può portare allo sviluppo di una tolleranza, il che significa che si deve assumere sempre più droga per ottenere gli stessi effetti. Se il consumatore assume il farmaco in dosi più elevate, più frequentemente o più a lungo di quanto raccomandato, può sviluppare una dipendenza. Quando si forma una dipendenza, e il corpo e il cervello del consumatore richiedono il clobazam per funzionare normalmente, si può sviluppare una grave dipendenza.

Quali sono alcuni segnali e sintomi della dipendenza da clobazam (Onfi)?

Alcuni sintomi spiacevoli associati alla dipendenza da Onfi sono capogiri, stanchezza, riflessi rallentati e problemi di coordinazione, tra gli altri. Le persone dipendenti da clobazam possono anche agire in modi non caratteristici, per esempio possono trascurare le responsabilità e le relazioni, continuare ad assumere il clobazam nonostante gli effetti negativi sulla loro vita, tentare di procurarsi il clobazam illegalmente, e assumerlo in modo ricreativo o diverso da quello prescritto. L’abuso continuato di Onfi può anche provocare un’overdose, che è associata a problemi di vista, respirazione rallentata, disorientamento e perdita di conoscenza.

Come posso smettere di assumere il clobazam (Onfi)?

L’astinenza da Onfi può essere pericolosa, ed è per questo che si consiglia alle persone di ricevere un trattamento in una struttura specializzata. Probabilmente, il trattamento per la dipendenza da clobazam comprenderà la disintossicazione e la terapia. Il processo di disintossicazione può includere un graduale declino delle dosi di clobazam fino a quando il corpo sarà ripulito dalla droga in modo sicuro. Durante e dopo questo processo, possono essere suggeriti diversi tipi di terapia per aiutare il paziente a capire e affrontare eventuali problemi di fondo.

Pubblicato 29 Luglio, 2021,
dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

 

Clinica per le malattie da dipendenza Dr Vorobjev

Controllare la tua vita e le aspettative realistiche delle tue sfide quotidiane sono fondamentali per ridurre lo stress.

— Josh Billings
Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button