facebookTerapia neurometabolica - VIP Vorobjev
  • Srpski jezik
  • Engleski jezik
  • Francuski jezik
  • Nemački jezik
  • Ruski jezik
  • Španski jezik
  • Italijanski jezik
  • Bugarski jezik
  • Grčki jezik
  • Araapski jezik
  • Iranski jezik
  • Albanski jezik
Đorđa Čutukovića 48, Belgrade, Srbija
Informazzioni dalle 07.30 alle 15.30 Lunedi-Domenica dalle 00 alle 24

Terapia neurometabolica

L’uso prolungato di narcotici, di alcool e di droghe psicoattive ad alte dosi ha un effetto devastante sul sistema nervoso centrale.

La terapia neurometabolica stimola la sintesi e l’utilizzo di glucosio e ossigeno, aumenta più di 19 volte la sintesi di adenosina trifosfato nelle condizioni di ipossia e ischemia. Circa il 30 % di sostanze organiche, peptidi, aminoacidi, nucleosidi, lipidi e oligosaccaridi, microelementi (sodio, calcio, fosforo, magnesio) fanno parte della composizione dei preparati neurometabolici.

Con il loro effetto, il trasporto del glucosio dal sangue al cervello può essere aumentata del 50%.

L’applicazione della terapia neurometabolica in combinazione con una terapia specifica e psicoterapia ha portato al miglioramento della condizione da più di 85% dei pazienti con vari disturbi psicologici per un periodo meno di quattro settimane.
Il miglioramento è evidente in quanto segue:
riduzione dell’intensità ed eliminazione di mal di testa, insonnia, vertigini, irrequietezza e sentimenti di paura;
miglioramento della memoria e della concentrazione;
riduzione o eliminazione totale di altri disturbi dell’attività nervosa superiore.

La terapia complessa che include la terapia neurometabolica riduce le carenze nutrizionali e migliora le connessioni neurali. L’attività biologica degli stimoli neurometabolici ha i seguenti effetti:

1. Effetto nootropico (un effetto positivo sul disturbo delle funzioni superiori della corteccia cerebrale, sul livello di ragionamento, autocritica, miglioramento dell’opinione, dell’ attenzione, delle capacità di parlare)

2. Effetto mnemotropico (influenza positiva sulla memoria e capacità di apprendimento)

3. Migliorare la chiarezza della coscienza (riducendo lo stato di abbattimento ed eclissi di coscienza)

4. Effetto adattogeno (rafforzamento della resistenza dell’organismo in condizioni estreme)

5. Effetto antiastenico (riduzione dei sintomi di astenia – nausea, affaticamento, esaurimento, disturbi psichici, depressione)

6. Effetto psicostimolante (aumento dell’attività, resistenza allo stress, riduzione dell’ansietà, la formazione della criticità nei confronti del proprio stato, la riduzione del ritardo psicomotorio)

7. Effetto antidepressivo (rafforzamento dei motivi di vita e degli stimoli, chiarezza di coscienza, trovare una soluzione adeguata del problema)

8. Effetto sedativo o tranquillizzante (riduzione dell’irritabilità e della sensibilità emotiva)

9. Effetti positivi sul sistema nervoso vegetativo (periferico) – corregge i disturbi del Parkinson e del morbo di Alzheimer, l’encefalopatia, l’epilessia e gli effetti delle tossine.

Indicazioni – la terapia neurometabolica si esegue nel caso di:

conseguenze dell’intossicazione a lungo termine con sostanze psicoattive, disturbi psicologici e disturbi comportamentali collegato con alcolismo, tossicodipendenza, tossicomania, dipendenza dai narcotici.
disturbi schizofrenici, schizotipici e maniacali
cambiamenti organici – cambiamenti collegati con età, metabolismo e vasi sanguigni nel SNC a causa di diabete, aterosclerosi, ipertensione, obesità, lesioni, disturbi dell’umore (disturbi affettivi)
disturbi neurotici, collegati con stress e disturbi somatoformi
disturbi comportamentali dovuti ai disturbi fisiologici e fattori fisici (insonnia, sonnolenza, sonnambulismo, anoressia, bulimia)
disturbi della personalità (psicopatia) e disturbi del comportamento in età matura, ritardo mentale

Controindicazioni – la terapia neurometabolica è controindicata nel caso di:

esistenza di allergie dai pazienti
se i pazienti hanno una reazione negativa ad alcuni componenti terapeutici
Call Now Button