facebook Trattamento della dipendenza dai videogiochi nella clinica VIP Vorobjev || VIP Vorobjev
  • Srpski jezik
  • Engleski jezik
  • Francuski jezik
  • Nemački jezik
  • Ruski jezik
  • Španski jezik
  • Italijanski jezik
  • Bugarski jezik
  • Grčki jezik
  • Araapski jezik
  • Iranski jezik
  • Albanski jezik
Đorđa Čutukovića 48, Belgrade, Srbija
Informazzioni dalle 07.30 alle 15.30 Lunedi-Domenica dalle 00 alle 24

Trattamento della dipendenza dai videogiochi

Il trattamento sistematico della dipendenza dai videogiochi inizia nel 2018. Quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha registrato la dipendenza dai videogiochi nel Registro delle malattie da dipendenza. Molti restano sorpresi quando sentono che i videogiochi sono classificati insieme alle malattie da dipendenza dalle diverse sostanze psicoattive come narcotici o alcohol. La spiegazione è semplice. Anche se giocando i videogiochi non si prendono materie tossiche, il momento in cui viene sviluppata la malattia è quello in cui si manifestano molte conseguenze psichiche e fisiche, overo viene sviluppata la dipendenza psichica.

Il più importante è che il dipendente perde controllo del proprio comportamento. L’addizione inizia a gestire la sua vita e tutti gli altri segmenti diventano secondari. Praticamente, i bambini iniziano ad evitare obblighi scolastici, allenamenti, incontri con amici, e più tardi anche la scuola regolare.

Gli adulti perdono gradualmente l’interesse dell’hobby, momenti con partner o con amici, riunioni al lavoro. Alla fine, l’intero mondo del dipendente si muove intorno ai videogiochi.

Conseguenze della dipendenza dai videogiochi

Conseguenze della dipendenza dai videogiochi

È importante sottolineare, quanto alle malattie da dipendenza, che non sarà rovinata solo la vita di una persona, ma di molte. Si tratta della qualità della vita della famiglia, genitori, bambini e partner. Certo, le conseguenze maggiori le sentirà il dipendente.

Se una persona passa i mesi chiusa in una camera oscura senza aria fresca, ripetendo sempre gli stessi movimenti, senza attività física, certo che ci saranno delle conseguenze. Soffrono gli occhi, la spina, il sistema digestivo. La mancanza dell`attività física causa la cattiva circolazione e i problemi digestivi. La rigidità del collo e della spina sono i sintomi frequenti causati dalla dipendenza dai videogiochi.

I dipendenti giocano i videogiochi da soli, isolati e senza contatti con altre persone. Anche se molti videogiochi si giocano in grupo, non esiste una vera interazione fra i giocatori. Senza contatto con le “persone vive” si perde l`abilità sociale e il comportamento diventa associale. Conseguentemente si manifesta l`ansietà e l`insicurezza. Gli elementari obblighi quotidiani come fare la spesa, andare al lavoro e parlare con colleghe diventano stressanti. L`unica fonte di gioia e di sicurezza è davanti allo schermo.

Quindi, non si tratta solo dei cambiamenti fisici, cambia anche la psiche del paziente. La persona perde l`interesse di tutto, diventa strana ai familiari. Se non gioca i videogiochi – l`unica fonte della felicità, la persona diventa agressiva. L`agressione si manifesta mediante l`autodistruzione o distruzione. Il dipendente cercherà di ferire o se stesso o la gente vicina a lui. Sono stati registrati i casi quando i genitori hanno ucciso i figli che li avevano disturbati, con o senza intenzione, mentre giocavano i videogiochi.

Trattamento della dipendenza dai videogiochi: come si diventa dipendenti

La dipendenza dai videogiochi non viene creata all`improvviso. Si tratta di un processo e i dipendenti non ne sono coscienti. Non vedono il momento in cui i videogiochi diventano l`attività più importante della loro vita.

All`inizio e dopo aver passato un po` di tempo giocando i videogiochi, il giocatore si sente molto emozionato. Poi vuole ripetere il piacere e la scarica di adrenalina per cui tende a giocare più spesso e più a lungo. Quindi la soglia di tolleranza innalza, il che significa che bisogna giocare i videogiochi molte ore di più per raggiungere lo stesso livello del piacere.

Trattamento della dipendenza dai videogiochi e i sintomi della crisi d’astinenza

Il tempo passato nel giocare i videogiochi è sempre più lungo, quindi diminuisce proporzionalmente il tempo per altre attività. Allora reagiscono i familiari perché vedono che la situazione è fuori controllo. Il dipendente nega il problema e cerca di giustificare il proprio comportamento con bugie. Ad un punto vuole passare meno tempo davanti al computer ma non riesce. Il desiderio di giocare che sente è più forte della consapevolezza delle conseguenze negative.

Quando è vietato al paziente di giocare i videogiochi, si manifestano i sintomi della crisi d’astinenza. Allora la persona diventa nervosa e di malumore, si annoia senza il piacere del mondo virtuale. Svanisce il senso della vita e della sicurezza e la colpa si attribuisce alle persone che hanno eliminato la fonte della sicurezza, di solito questi sono i genitori o partner.

Questo è il periodo di conflitti. Nel caso migliore il dipendente capirà il problema e cercherà aiuto professionale. Se decide di curarsi da solo, le possibilità di guarigione diminuiscono perché il problema è molto più complesso di quanto sembri.

Trattamento della dipendenza dai videogiochi con aiuto professionale

Trattamento della dipendenza dai videogiochi con aiuto professionale

Per raggiungere i risultati soddisfacenti e guarire assolutamente, il dipendente deve cercare aiuto professionale. Per definire la terapia giusta, bisogna includere molti fattori di cui alcuni hanno proprio creato il problema.

Per avere risultati ottimali, è necesario rispettare le fasi del trattamento.

Diagnostica

La diagnostica è la prima fase del trattamento dei pazienti e la più importante. Attraverso questa procedura riusciamo a fare la valutazione della condizione fisica e psichica del paziente. A questo scopo usiamo dei test psicologici che scoprono il livello della dipendenza e presenza delle malattie psichiche o della depressione. Viene determinata altrettanto la capacità del meccanismo volontario e quanto sia motivato il paziente a guarire.

L’esame diagnostico standard controlla la condizione fisica e include: esame delle urine, emocromo completo, esame ECG e esame del medico internista. Se si tratta di un paziente cronico o sono presenti altri fattori di rischio è necessario fare analisi aggiuntive. Allora il medico consiglia una delle cliniche che sono i nostri partner. In questo modo è possibile fare gli esami EEG o ultrasuono, esami RTG, MRI, endoscopici… nonché le consultazioni dal cardiologo, neurologo, endocrinologo.

Dopo l’analisi dettagliata di tutti i risultati del paziente, il nostro team di medici crea il programma personalizzato di cura.

Farmacoterapia

Quando il paziente viene nella clinica, di solito è in tale condizione psichica che sia necessario applicare la farmacoterapia. In questo modo si vuole influenzare la nervosi, la tensione e i sintomi della depressione. Nel momento in cui il paziente riesce a vedere oggettivamente il problema, i motivi e le conseguenze del comportamento additivo, inizia la seguente fase del trattamento.

Trattamento con apparecchiatura medicale, psicoterapia ed ipnosi con farmaci

Una delle cose cruciali per la guarigione del dipendente, è sicuramente l’uso dell’apparecchiatura medicale moderna. L’apparecchio Neuro Jet stimola le cellule che producono la dopamina ed endorfina. È un metodo assolutamente indolore, e gli impulsi che stimolano le cellule vengono controllati con un computer.

La terapia laterale si usa per normalizzare le funzioni degli emisferi cerebrali. Con questo metodo si corregge il disturbo del comportamento e della volontà, e viene modificato il desiderio patologico di giocare i videogiochi.

L’integratore dei movimenti oculari blocca e accelera esperienze relative alla necessità patologica di giocare i videogiochi. Gli occhiali e cuffie speciali trasmettono segnali audiovisivi codificati. Nel subconscio vengono create associazioni sulle conseguenze letali dei videogiochi e viene sviluppato l’attegiamento negativo verso i videogiochi.

Psicoterapia

La psicoterapia auta il paziente ad affrontare lo stress e le sfide della vita. Il paziente impara ad accettare se stesso, a ricollegarsi con la gente e a diventare di nuovo socievole. Lo psicoterapeuta lo aiuta a trovare il motivo del proprio problema. Diventa capace a vedere le numerose conseguenze negative della dipendenza: conseguenze psichiche e fisiche, sociali e professionali. La terapia familiare è utile per recuperare la fiducia persa e per vedere i problemi nelle relazioni familiari.

Il rapporto tra il paziente e psicoterapeuta è essenziale per la guarigione. Tutto quello che il paziente dice allo psicoterapeuta resta nello studio. Nella clinica VIP Vorobjev la riservatezza e discrezione sono assicurate.

Ipnosi con farmaci

Nel trattamento del dipendente, talvolta si utilizzano i farmaci ipnotici. L`ibogaina si usa in base al consiglio del medico.

Terapia lavorativa occupazionale, blocco mentale, trattamento ambulatoriale

Terapia lavorativa-occupazionale

La terapia occupazionale comprende varie attività che hanno effetti positivi alla salute fisica e psichica del paziente. I pazienti si dedicano alle attività creative ed educative che li aiutano a risocializzarsi ovvero a riprendere più velocemente la vita sociale. Le attività di cui possono occuparsi i nostri pazienti sono pittura, scultura, puzzle, quiz, possono vedere dei film, creare gioielli e cartoline d`auguri e praticare sport (in palestra, biliardo, ginnastica, picado…). In questo modo i pazienti sono in contatto con gli altri pazienti, creano amicizie nuove e sviluppano l`autostima che spesso gli manca.

L’obiettivo della terapia occupazionale è accelerare la riabilitazione e preparare il paziente al ritorno all’ambiente sociale, cioè alla risocializzazione.

Blocco mentale è una procedura con elementi di ipnosi. Il paziente come se rivivesse la sua vita. Al momento, promuovono gli eventi più importanti della sua vita, immagini fin dall’infanzia, appaiono immagini di persone, eventi che hanno fortemente influenzato la vita del paziente. In questi momenti, i pazienti sono molto emozionati e con reazioni straordinarie diventano coscienti delle conseguenze causate dal loro comportamento. Molti pazienti piangono e dicono che lasceranno per sempre la dipendenza.

Sostegno dopo il trattamento

Dopo il completamento della terapia prevista e dopo la dimissione dalla clinica, il paziente resta in contatto con i medici per un anno. L`obiettivo è mantenere le abitudini sane ed evitare la ricaduta. Il sostegno continuo aiuta il paziente a capire di non essere solo, e che avrà sempre a disposizione qualcuno che gli darà consiglio, incorraggiamento e assistenza. È molto importante indicare le regole che il paziente deve rispettare per evitare la ricaduta (evitare di riprendere le abitudini cattive dopo un ovvio miglioramento).

Trattamento nella clinica VIP Vorobjev

Trattamento nella clinica VIP Vorobjev

Se volete risolvere per sempre il problema della dipendenza, scegliete l’ospedale per trattamento delle malattie da dipendenza VIP Vorobjev. È la scelta giusta. Nel trattamento viene applicato l’approccio multidisciplinare. Vannno considerati molti aspetti della malattia e il trattamento si esegue in collaborazione con famosi esperti di diverse branche.

Se venite dall’estero vi aiutiamo a ottenere il visto e organizziamo per voi il trasporto alla clinica se necessario.

Avete a disposizione le camere comode e completamente arredate per un soggiorno in comfort. La clinica dispone anche di un soggiorno e casa estiva. Nel tempo libero potete andare in piscina o in palestra. Ci occupiamo prima di tutto della vostra sicurezza, la clínica è coperta dalle videocamere.

Siamo con voi 24/7. Rispondiamo a tutte le domande e vi offriamo sostegno per una delle decisioni più importante della vostra vita. È ora di cambiare la vita e riprendere le abitudini sane. Possiamo aiutarvi.

Call Now Button